Numero 22 di Michael J. Hammel traduzione di Antonio Cartelli



Si predisponga pure il browser all'ampiezza desiderata.
La Musa è progettata per adattarsi allo spazio disponibile!



Musa:

  1. v; per farsi assalire dai pensieri
  2. n; [ fr. Una delle nove sorelle dee delle scienze e delle arti nella mitologia greca ]: fonte continua di ispirazione


Barra dei Bottoni  B envenuti dalla Musa della Grafica! Perché una "musa"? Al di là dell'aspetto delle sorelle, le precedenti definizioni sono la maniera migliore di descrivere il mio interesse nella Computer Graphica: questa disciplina mi fa sprofondare nelle mie riflessioni ed è una sorgente giornaliera di ispirazione. 

[ Novità nella Grafica ] [ Meraviglie del Web ] [ Riflessioni ] [ Risorse ]


   Questo spazio è dedicato all'uso, alla creazione, alla distribuzione ed alla discussione di pacchetti per la Computer Grafica su sistemi Linux.

La versione della Musa di questo mese è piuttosto ridotta. Anche se ho analizzato in maniera abbastanza approfondita le Meraviglie del Web non ho trovato il tempo per dedicarmi ai miei normali articoli di approfondimento.  Ciò comporta, contrariamente a quanto progettato, che non sono in grado di affrontare neanche superficialmente l'analisi dei Modellizzatori 3D.  Mi riservo di lavorare insieme con Ivan Reyes su LinuxArtist.org nel tentativo di abbordare l'argomento a settembre.

A dir la verità gli impegni degli ultimi tempi sono notevolmente cresciuti.  Sto ... un comitato con il quale si sta pianificando un expo Linux per l'anno prossimo nel Colorado e sto per avviare un'attività imprenditoriale tutta mia.  Quest'ultima novità non mancherà di far sentire i suoi effetti nell'immediato futuro ai lettori più assidui; una sua prima conseguenza, infatti, a causa del lavoro di cui mi devo far carico per far partire la mia attività il mese prossimo non ci sarà alcun numero della Musa della Grafica.  Chiedo anticipatamente scusa a tutti ma devo pur trovare un modo per far quadreare i conti, anche se potrei andare avanti per più di un anno senza lavorare.
 
Nel numero di questo mese si possono trovare:
  • Catalogazione e Accorpamento - una breve analisi delle tecniche automatiche di recupero dei dati on-line.

Il sito guida del testo
The Artists' Guide To The Gimp.
edito da
La Musa della Grafica - Michael J. Hammel.
The Artists' Guide to the Gimp
Disponibile on-line da Fatbrain, SoftPro Books and Borders Books.  A Denver, si provi da Tattered Cover Book Store.



Altri annunci:
 AutoTrace 
 Panorama Tools 1.8b1 per Mac/Win/Linux 
 La guida Linux di Joffer alla nuova scheda grafica è tornata! 
 La nuova e veloce guida mascherata per il Gimp  
 GIMP 1.1.7 
< Ulteriori Novità >
Avvertenza:    Prima di addentrarmi eccessivamente nell'argomento devo far rilevare che ogni nuova informazione che inserisco in questa sezione ha solo ed essenzialmente un significato: quello di segnalazione di una novità. Ho avuto l'opportunità di venirne a conoscenza mediante alcune mailing-list cui sono iscritto, via gruppi di news Usenet, o infine, mediante messaggi inviatimi da lettori e curiosi. Certamente non garantisco questi prodotti (alcuni dei quali possono essere commerciali), faccio soltanto presente che ne ho sentito parlare il mese scorso.

la libreria gd è stata tolta dalla circolazione

http://www.boutell.com/gd/

La libreria gd è stata temporaneamente tolta dalla circolazione. In un futuro non ancora prestabilito verrà realizzata e resa disponibile una nuova versione che (a) non contenga alcuna porzione di codice collegato con il formato GIF o (b) sia offerta esclusivamente a quei partner che detengano una licenza della Unisys per l'utilizzo dell'algoritmo di compressione LZW. 



Il server Open Source per la gestione di sequenze video QuickTime della Apple ora supporta Linux
Da NewsAlert

Il codice del server Open Source per la gestione di sequenze video della Apple è stato aggiornato per supportare Linux su sistemi che utilizzino i processori Intel. Sviluppatori che lo vogliano possono ora realizzare prodotti per quel server in ambiente Linux senza dover apportare alcuna ulteriore modifica al suo codice sorgente.

Per ulteriori e più approfondite informazioni



SGI annuncia il Progetto Mongoose: il Performer IRIS per Linux

Avevamo il vago sentore che qualcosa di grosso bollisse in pentola -- e se non avete ancora udito il brusio che si è propagato attraverso tutta la conferenza IMAGE, allora abbiamo qualcosa di eccitante da dirvi! font>

Proprio ieri SGI ha annunciato che sta lavorando al fine di rendere disponibile nella piattaforma Linux il software Performer IRIS. Il progetto (in codice 'Moongoose' - letteralmente 'Oca lunare') poggia sull'attuale API del Performer IRIS e si propone di rilasciare le prime versioni del software prima della fine del 1999. I risultati sono già molto promettenti.

Siamo consapevoli che avrete sicuramente molte domante su: disponibilità, piattaforme, compatibilità, distribuzioni, copie di prova, ecc -- ma annunceremo tutti i dettagli durante l'incontro 'Amici di Performer' che si terrà al SIGGRAPH.

Per ogni commento, riscontro o domanda che vorreste veder affrontata all'incontro citato inviate pure un'e-mail a mongoose-feedback@corp.sgi.com.

Arrivederci al SIGGRAPH!

Allan
----
Allan Schaffer allan@sgi.com
Silicon Graphics http://reality.sgi.com/allan

http://reality.sgi.com/performer/perf-99-07/0103.html



La Easy Software Products rilascia ESP Print Pro Beta 1

Hollywood, MD (16 luglio, 1999) -- La Easy Software Products ha annunciato oggi la prima versione di prova di ESP Print Pro, una soluzione di stampa in ambiente UNIX® profondamente innovativa.  Il nuovo prodotto poggia interamente sulla tecnologia del sistema di stampa Common Unix della compagnia e supporta i S.O. UNIX Digital, HP-UX, IRIX, Linux e Solaris.

comp.os.linux.announce posting



COMPUTER GRAPHICS FORUM

COMPUTER GRAPHICS FORUM è il periodico di Eurographics, l'Associazione europea per la Computer Grafica. Ogni anno ci cimentiamo con l'impresa di modificare la grafica che compare sulla copertina del periodico ed organizziamo pertanto una gara attraverso la quale individuare la nuova copertina. il vincitore del primo premio riceve 300 Franchi svizzeri, anche se il premio maggiore è costituito proprio dal fatto che l'immagine vincitrice permane per tutto l'anno 2000 sui numeri della rivista oltre che augli atti della conferenza.

PER PARTECIPARE BASTA INVIARE LE IMMAGINI VIA E-MAIL IN ATTACH AL MESSAGGIO, O CARICARE L'IMMAGINE(I) A MEZZO FTP ANONIMO SUL SITO: ftp.cwi.nl/incoming/CC99

Per darvi un'idea di ciò che cerchiamo vi consigliamo di visitare la nostra pagina web, all'indirizzo http://www.cwi.nl/~behr/Covercompetition.html. All'interno della pagina troverete anche le informazioni relative al presente concorso.

Oltre all'invio delle immagini per e-mail, o alla possibilità di caricarle sul nostro sito ftp, si possono anche inviare diapositive o immagini disegnate e scannerizzate, all'indirizzo riportato di seguito:

Informazioni su EUROGRAPHICS possono essere reperite all'indirizzo: http://www.eg.org/

Coordinatore del concorso:
Behr de Ruiter
Centre for Mathematics and Computer Science
Kruislaan 413
1098 SJ Amsterdam
Paesi Bassi
Email: behr@cwi.nl



Blender News
2 luglio, 1999

- Magliette T shirts, gratis!
NaN celebra il suo primo anniversario regalando una maglietta Blender per ogni acquisto effettuato nel mese di luglio del pacchetto C-key.  Grazie al supporto della comunità Blender, continuamente in crescita, è stato un primo anno molto eccitante! Con il convegno Siggraph che si terrà in luglio mi aspetto di riuscire a guadagnare un serio interesse da parte della comunità internazionale interessata alla computer grafica. Si preannuncia un interessante avvio di 2 anno per NaN ...
http://www.blender.nl/shop/

È uscito Blender 1.65

Attenzione al nuovo indirizzo: http://www.blender.nl/stuff/blenderbeta.html

- Plugin freeware
Come promesso, alcune delle caratteeristiche di C-key saranno fornite gratuitamente dopo un certo periodo.  Inizieremo con il rilascio del pacchetto di sviluppo plug-in nella seconda metà di agosto.

- script in Python
A causa della preparazione per il Siggraph e delle ferie la verisone che supporta Python ritarderà di un mese.  L'interfaccia Python si sta comportando abbastanza bene, non ci aspetavamo che fosse così potente! Quando tutto funziona come ci si aspetta il sistema si comporta come una vera e propria API e supera di gran lunga le prestazioni di una tradizionale API in plug-in. Meraviglia delle meraviglie: gli script risultano piattaforma-indipendenti e per loro natura 'open source'.

-Ton-
http://www.blender.nl
info@blender.nl



Xi Graphics Annuncia l'ultima versione del cde maXimum

Nel tentativo di aiutare il sistema operativo Linux a spezzare una volta per tutte i vincoli del mercato delle multinazionali dell'informatica una società di Denver sta pacchettizzando il sistema operativo gratuito con una GUI (interfaccia grafica d'utente) di qualità commerciale.

Con il suo nuovo cde maXimum(TM) per Linux, la Xi Graphics, Inc. (www.xig.com) offre a tutti gli utilizzatori di desktop e laptop Linux un'intefaccia grafica d'utente molto potente -- un'interfaccia che è già uno standard industriale per le workstation UNIX vendute da IBM, HP, Digital, Sun e altri ancora. L'intero pacchetto integrato comprende Motif e CDE compilati sul Server di visualizzazione accelerato X, tutti eseguiti all'interno del sistema operativo Linux.

Xi Graphics ha anche completato l'aggiornamento del suo server prevedendo il supporto per le schede Matrox G400, 3dfx/STB Voodoo3-2000 e 3000, Diamond Viper 770 Ultra (nVidia Riva TNT2) e Diamond viper 550 (TNT) oltre ad aggiungere all'elenco dei sistemi supportati i computer portatili HP Omnibook XE, Hitachi M120D, CTX EZBook 700G.  lista delle news comp.os.linux.announce

http://www.xig.com



Nuovo Sito: Linux Video e progetto DVD
   15 luglio, 1999, 13:14 UTC
Da LinuxToday

Grazie a Matthew R. Pavlovich per questo annuncio.

L'obiettivo è fornire a Linux il supporto per: cattura di immagini video, uscita tv e riproduzione dvd. L'attenzione sarà rivolta innanzitutto ai prodotti Matrox, anche se alla crescita del progetto seguirà l'estensione dello stesso ad altri prodotti hardware.  Tra le cose da realizzare per prime vanno annoverati i moduli Marvel, Rainbow Runner, TV Tuner e DVD.

In ordine di priorità assoluta vi è il supporto DVD, essendo disponibili molteplici documenti ed essendo il tema più scottante.  Sempre su questo versante c'è molto lavoro preparatorio realizzato per il codificatore MJPEG che si trova su Matrox Marvel e Rainbow Runner. Attualmente è redatto per cvs, modulo mgavideo. Si tratta dello stesso chipset che si ritrova nel modulo LM33 per cui molto del driver precedente può essere riciclato.

Mi occorre molto aiuto per cui chi vuole collaborare è invitato a contattarmi.
http://livid.on.openprojects.net/


Lo sapevate?

... che c'è un sito per gli utilizzatori di AC3D?  Per ulteriori informazioni si dia un'occhiata a http://www.eilers.net/ac3d/.  La pagina è sponsorizzata da Hartmut Eilers e comprende una mailing list.

... che c'è un modulo Perl per la generazione di diagrammi a torta 3D?  Si dia un'occhiata a CPAN mirror di "ThreeD-Chart".


L'angolo della posta

Ariel Rios Osorio ha scritto:
Sto lavorando con un editor web denominato galway che include il supporto per script-fu.  Credo che sia il solo pacchetto disponibile allo scopo, è stato realizzato utilizzando guile scheme. Se può darci un'occhiata. Ogni suggerimento è benvenuto!
http://erin.netpedia.net
'Musa:  Ok, lo rigiro alla Musa.
Nel frattempo, oltre a (besides) Structure and Interpretation of Computer Programs (struttura e interpetazione di programmi informatici), ci sono dei testi irrinunciabili su Scheme che raccomando caldamente, The Scheme Programming Language (linguaggio di programmazione scheme) di Dybvig, il Little Schemer (il piccolo schemer), il Season Schemer (lo schemer per tutte le stagioni).
'Musa:  In effetti ho accumulato alcune e-mail su questo tema.  Ho girato le informazioni ricevute alla sezione Trucchi e suggerimenti (Tips & Tricks) di TheGimp.com, con il titolo di "Testi scritti utili".

John Vincent <john@lusis.org> ha scritto

Leggo i suoi articoli da quando LG ha iniziato a pubblicarli ed ho anche il suo testo sul Gimp, che si è rivelato grandioso. Vorrei aggiungere qualche nota sui formati video riportando qualche informazione della quale potrebbe non essere venuto a conoscenza. I siti più recenti che riportano filmati quicktime utilizzano probabilmente QT4. Questo codec non è ancora supportato in ambiente Linux ed anche la versione Java del visualizzatore della apple non funziona in ambiente linux. Come ben sa il problema è stato fortemente dibattuto su slashdot allorché è venuta fuori la seconda presentazione di guerre stellari. Essendo slashdot una comunità di utenti per lo più linux, ci si sarebbe aspettati formati video che potessero essere letti con linux. Ad ogni modo sorvolerò su questo aspetto. Grazie per tutti gli articoli realizzati, sempre interessanti, e più in generale per tutto il lavoro svolto.
Più o meno analogamente, Moritz Bunkus <m.bunkus@tu-bs.de> ha scritto:
L'articolo sulla riproduzione dei filmati video si è rivelato molto interessante. Volevo però proporle un'annotazione.

Lei ha asserito di non essere riuscito a reperire dei video che xanim non fosse stato in grado di riprodurre. Sfortunatamente un filmato piuttosto popolare, la presentazione del primo episodio di guerre stellari, distribuito in formato Quicktime utilizza un codec Sorensen che non è supportato da xanim.
http://www.starwars.com/episode-i/news/trailer/index.html

'Musa:  Grazie per il riscontro.  Avevo sentito parlare di questo problema ma fintanto che Moritz non mi ha passato l'url del sito non ho avuto modo di vedere la presentazione.  Ad ogni modo non ho provato questa presentazione in quanto si tratta di 14 Mb circa di materiale da scaricare e la mia linea di comunicazione da 28.8 Kb/sec non riesce a gestire questa mole di dati mentre lavoro a qualche altra cosa.  Devo provare ad avviare lo scarico del materiale di notte prima di mettemri a letto.

Cort <ccww@cyberway.com.sg> ha scritto

Probabilmente non è molto importante ma ho notato che nella recente rassegna che ha effettuato su MpegTV non ha menzionato che il modulo a riga di comando (mtvp) è aperto e gratuito.  Inoltre la libreria SDL effettivamente non deve risiedere per forza nell'area /usr/X11R6/lib, sul mio sistema un link simbolico funziona alla perfezione.

Alla stessa maniera che nella riproduzione di VCD, utilizzo

xreadvcd | mtvp -ac0 -aq2 -
anche se alcuni VCD richiedono
xreadvcd -a 1 | mtvp -ac0 -aq2 -
'Musa:  Il link simbolico non sembra funzionare sulla mia macchina anche se probabilmente non ho predisposto i parametri di sistema nella maniera corretta.  Normalmente installo ogni tipo di software sulla mia macchina per cui non è improbabile che qualcosa sia andata storta da qualche parte.  Come per i valori appena richiamati anche l'opzione di riproduzione VCD non ne vuole sapere di funzionare.  Non mi sembra di riuscire a far funzionare mtv con questi dischi, con o senza xreadvcd.  È una disdetta, mi sarebbe piaciuto vedere che cosa c'è sul CD Sheryl Crow che posseggo.

Lorenzo Del Pace <pa0214@panservice.it> ha scritto sollevando la seguente questione molto importante:

Mi chiamo Lorenzo, e sono italiano.  Leggo con molto piacere ed interesse gli articoli della Musa e li apprezzo moltissimo.
'Musa:  Sono molto lieto di apprendere che li trova utili.
Ora però ho un problema, e spero che possa darmi la risposta: sul numero di questo mese della Linux Gazette ho letto che utilizza una scheda SVGA piuttosto vecchia (una Mystique) con un server X di tipo commerciale.

Vorrei sapere se è il caso, per un medio utente Linux quale mi ritengo, acquistare una buona scheda grafica (come la TNT di nVidia, dotata di supporto hardware per OpenGL), oppure investire il mio denaro nell'acquisto di un server X commerciale, considerato che non posso permettermi entrambi!

Per quanto mi riguarda la domanda non è banale in quanto sono ancora piuttosto confuso su quando è il momento buono di investire danaro in un prodotto commerciale (o addirittura è necessario) e quando non lo è.

'Musa:  È una gran bella domanda,  cui si può rispondere facilmente soltanto facendo un'altra domanda:  che cosa si deve fare con il proprio computer?  A seconda di ciò che si deve fare con il proprio computer si individuerà il campo nel quale si dovrà investire danaro.

Se si può far ricorso ad un gruzzoletto soltanto per acquistare hardware O software (non entrambi) e si ha VERAMENTE l'esigenza di fare grafica tridimensionale allora occorre investire nella scheda video.  Ma VERAMENTE si ha l'esigenza fare grafica 3D?  Che pacchetti utilizza che possono richiederla?  Fa sviluppo grafico?  Lo sviluppo grafico è tridimensionale e si dispone di un modellizzatore interattivo tridimensionale (come Side Effects Houdini)?  L'unica altra esigenza molto forte di grafica tridimensionale è rappresentata dai giochi ma fino ad ora non mi sembra ci siano molti giochi che richiedono schede video 3D in ambiente linux.

La curiosità che le ho esternato è scaturita dalla lettura del suo articolo: Lei è un grafico professionista (?), per cui nel fare la sua scelta avrà sicuramente valutato tutte le varie possibilità.
'Musa:  Le mie decisioni di acquisto si basano su due considerazioni: che cosa devo fare sul momento e che cosa può tornarmi utile sulla distanza.  La mia fonte di spesa maggiore è costituita dall'hardware in quanto ritengo che l'investimento del momento mi consentirà di utilizzare quell'hardware per un periodo di tempo maggiore (nel senso che non dovrò aggiornare la macchina ogni po' di mesi o addirittura ogni anno).  Spendo molto meno sul fronte del software perché le mie esigenze software cambiano piuttosto rapidamente.  Ne consegue che ho speso parecchio per la mia Matrox Mystique qualche anno fa ma, che a due anni di distanza, essa funziona ancora abbastanza bene.
Posso chiedere che cosa pensa veramente dei server X commerciali (come quelli di Xi Graphics), ed a chi suggerirebbe il loro utilizzo?
'Musa:  Mi sento di consigliare agli utenti finali delle schede video dalle prestazioni non eccezionali per poter acquistare poi un server X commerciale.  Ho utilizzato i server di XFree86 ma non sono stato soddisfatto dalla loro qualità.  Ovviamente come tutti i consigli va preso cum grano salis.  Sono quasi esattamente due anni che ho utilizzato XFree86 senza null'altro che la mia scheda Matrox Mystique.  Ad ogni modo ho provato il server SVGA di XFree86 l'anno scorso per utilizzare il suo supporto XInput (per vedere se gestiva la mia tavoletta grafica), ma ha prodotto artefatti tali sul mio display che ho deciso di tornare al mio vecchio server X accelerato ed ho lasciato da parte l'uso della tavoletta, almeno per il momento.  Ho sentito dire che Xi Graphics ha aggiunto all'ultima versione del suo server un miglior supporto per le tavolette grafiche ma, siccome non dispongo di questo server, non sono in grado di dire se sia migliore di quello che posseggo (che non ha il supporto per l'XInput neanche per il Gimp). 

La maggioranza degli utenti finali non ha alcun bisogno della tridimesionalità - neanche la maggior parte dei giochi per Linux ha ancora bisogno dell'accelerazione hardware.&bsp; Se non si deve lavorare in 3D forse l'unica cosa di cui si ha l'esigenza è una scheda 2D abbastanza veloce, e le schede oggi disponibili gestiscono il disegno 2D abbastanza bene.  Forse conviene spendere qualche lira extra per un po' più di memoria sulla scheda e avere quindi una maggiore risoluzione ed una rappresentazione visiva Truecolor (16 milioni di colori). 

Naturalmente utilizzatori specialistici - come quelli che alla Digital Domain cercano di realizzare effetti speciali per film - hanno bisogno dell'accelerazione hardware.  In effetti non vengo interpellato spesso da costoro sui consigli che dò; ritengo che costoro sappiano esattamente di cosa hanno bisogno e siano addirittura in grado di aiutare gli altri nel fornire informazioni sullo stato di avanzamento del supporto 3D in ambiente Linux molto meglio di me.

Per quanto concerne i server commerciali mi permetto di raccomandare Xi Graphics.  Ci sono infatti soltanto due server X commerciali per linux allo stato attuale:  Xi e Metro Link.nbsp; I server della Metro Link sono abbastanza buoni ma non sono rimasto impressionato dal loro pacchetto di installazione.  I server X costituiscono un tipo di software abbastanza strano - gli utenti finali si devono misurare con essi soltanto una volta e talvolta devono tornarci su per aggiustamenti e modifiche.  Ne consegue che il software di installazione costituisce uno degli aspetti del prodotto maggiormente visibile.  L'essere in grado di selezionare una scheda video o un monitor mediante il loro nome rende sicuramente la vita più facile.  Tutti i pacchetti di configurazione dei server X (incluso XFree86) ovviamente consentono di farlo, ma per quanto mi riguarda preferisco comunque di gran lunga Xi Graphics.  La cosa che mi piace di più è il programma di installazione con interfaccia testuale - nessuno dei pacchetti che utilizzano l'interfaccia X (per ognuno dei produttori di serrver X) è realmente facile da utilizzare.

Nonostante tutto, però, la decisione di quale server utilizzare dipende dal maggiore o minore supporto per l'hardware di cui si dispone.  Occorre avere la possibilità di provarlo prima di acquistarlo - e sia Xi Graphics che Metro Link consentono di utilizzare dei demo dei server per vedere se poi funzionano sull'hardware di cui si dispone.  Ci si deve anche assicurare il rimborso del denaro versato entro trenta giorni dalla data di acquisto - meglio se entro sessanta giorni.  Tale garanzia è legata all'eventualità, non remota, che possa occorrere del tempo prima di verificare strani comportamenti nel server allorché si eseguono contemporaneamente più applicazioni.

La risposta che vorrà fornirmi sarà importante per me, ma ancor più lo sarà per tutti coloro che frequentano il newsgroup italiano *.comp.linux, che spesso affrontano i temi che le ho proposto, ma senza il supporto di alcun rivenditore di server commerciali.
'Musa:  Per quanto ne so nessuno dei rivenditori di server commerciali annovera nel gruppo dei suoi sviluppatori persone che parlano italiano.  In Metro Link e Xi Graphics si parla per lo più inglese (anche se Thomas Roell della Xi è un tedesco).  Non sono certo al 100% di XFree86 poiché le persone coinvolte nel loro progetto si trovano un po' dappertutto nel mondo.  Probabilmente nessuno di loro ha realisticamente il tempo di seguire i vari newsgroup.  Io almeno non ho questo tempo.
Grazie anticipatamente e mille scuse per l'eventuale intrusione nella sua casella e-mail.
'Musa:  No problem.  Nessuna intrusione.  Ritengo abbia posto una domanda molto importante sulla quale molti dei miei lettori si saranno sicuramente interrogati.
Con i migliori auguri ed i complimenti per il magnifico lavoro svolto.

Suo
Lorenzo Del Pace

P.S.

La sezione delle "News" dei suoi articoli è meravigliosa: moltissimi (me compreso) hanno scoperto grazie ad essa l'esistenza di una miriade di prodotti disponibili gratuitamente, dei quali non si immaginava neanche l'esistenza.

'Musa:  Sono felice che l'abbia trovata utile.  Dovrebbe dare un'occhiata anche a: freshmeat.net. Che è poi il sito dal quale traggo la maggior parte degli annunci che poi pubblico nella Musa.



Catalogazione e accorpamento - recupero dei dati on-line

Uno dei progetti al quale ho lavorato ultimamente ha avuto a che fare con l'acquisizione di dati da web.  Di primo acchitto può sembrare difficile acquisire informazioni - pagine molto diverse tra loro con formati ugualmente diversi.  Come si fa a dare un senso a tutti questi dati, soprattutto quando sono frammisti ai tag HTML che possono risultare assolutamente incomprensibili?

Questo era il mio dilemma iniziale.  Sapevo che molti dei siti Linux più popolari (freshmeat e slashdot, ad esempio) avevano molti dei loro dati all'interno di file di testo che possono essere scorsi e analizzati manualmente.  Sapevo anche che c'erano molti pacchetti che potevano essere utilizzati per fare automaticamente lo stesso lavoro e forse potevano essere estesi anche alle pagine Web.  La prima cosa che ho fatto è stata pertanto andare alla ricerca di questi pacchetti specifici proprio su Freshmeat.net.

La maggioranza dei pacchetti presenti su FreshMeat è costituita da script perl o python e molti sono in grado di analizzare la maggior parte dei più popolari siti.  Tra i nomi dei vari pacchetti vanno annoverati: sitescooper, pagesucker, as-news, ecc.  E poi ci si meraviglia se la gente dice che quando si dà un nome ad un programma in generale si è bevuto parecchio.

Tra i pacchetti che ho trovato ce n'è uno che prende il nome di DailyUpdate, si tratta di un sistema di analisi scritto in perl.  DailyUpdate era originariamente un programma aperto e libero, ora però ha preso il nome di NewsClipper ed è divenuto un prodotto open source commerciale. La versione open source del prodotto è libera, la versione personale costa $29.95US e la versione aziendale costa $299US.

NewsClipper è abbastanza brillante.  È uno script perl che fa ampio uso di moduli perl preesistenti (l'elenco completo dei moduli da cui dipende è fornita nel file README e può essere scaricata mediante gli archivi automatizzati CPAN).  Un file modello viene creato da una pagina HTML che comprende dei comandi di NewsClipper tra i commenti dell'HTML stesso.  NewsClipper legge i comandi, preleva ed analizza i siti specificati su Internet e rimpiazza i comandi con dell'HTML producendo un adeguato file in uscita.  Si possono ovviamente specificare i nomi del modello in input e dell'HTML in output nella riga di comando utilizzata per lanciare il comando, come pure è possibile far sì che NewsClipper scarichi gli aggiornamenti di un qualsiasi manipolatore che sia stato aggiornato ultimamente. A template file is created of an HTML output file that includes NewsClipper command embedded in HTML comments.  NewsClipper reads the commands, fetches and parses the specified sites on the Internet and replaces the commands with appropriate HTML in an output file.  You can specify the name of the input template and output HTML files on the command line as well as have NewsClipper download updates to any existing handlers you might have that have recently been updated.

Il problema di NewsClipper è il suo utilizzo di tre diversi tipi di manipolatori:  acquisizione, generale ed output.  Ci sono ben 190 manipolatori sul sito di NewsClipper, si tratta di script perl che filtrano i dati o nella fase di igresso, al momento in cui vengono prelevati dal sito remoto, giusto dopo che sono stati presi ma prima che vengano portati in output come HTML, o in quella di uscita, nel momento in cui viene prodotto l'output.  In generale la maggioranza dei manipolatori è stata scritta per l'acquisizione - il prelievo dei dati dai siti web.  Accanto a questi sono poi disponibili alcuni manipolatori a scopi generali e quelli per la gestione dell'output.  Come potete vedere sono riuscito ad utilizzare questi ultimi filtri senza dover apportare loro alcuna modificazione, per cui ho potuto concentrarmi unicamente sui filtri di acquisizione.

[ Ulteriori Meraviglie del Web ]



Come scaricare da CPAN:
Una delle cose interessanti che ho appreso giochherellando con NewsClipper è stata la facilità con la quale sono riuscito ad aggiornare i miei moduli perl.  Per collegare NewsClipper ad una base dati ho installato mSQL.  Nel testo, Official Guide to MiniSQL 2.0, (la Guida ufficiale a MiniSQL 2.0) di Brain Jepson e David J. Hughes c'è un capitolo sull'utilizzo di mSQL con Perl e lì ho trovato un vero e proprio gioiello che mi ha consentito di aggiornare i miei moduli perl in un baleno.  Semplicemente ho eseguito
% perl -MCPAN -e SHELL
e mi sono ritrovato in una shell collegata agli archivi CPAN.  get into a shell hooked to the CPAN archives.  I can then just In quel momento mi è bastato eseguire
cpan>  install <modulo>
nel quale <modulo> è il nome del modulo che si vuole installare.  Ciò che è veramente divertente è che vengono installati anche tutti i moduli che sono richiesti per il corretto funzionamento di quello che si desidera (lavorando con NewsClipper e mSQL non ne è stato richiesto nessuno),  e questo piccolo espediente può rivelarsi molto utile per risparmiare un bel po' di tempo.  Se si utilizza questo pacchetto ci si deve accertare di essere collegati com un utente che possegga i giusti diritti di scrittura sulle aree nelle quali sono installati i moduli Perl esistenti.  Normalmente ciò accade se si è root (superutente).  Mi sono anche chiesto se l'effettuare un collegamento ad Internet come root non costituisse una possibile violazione della sicurezza del mio sistema locale, il fatto però che ricorro a tale pratica solo sporadicamente mi ha indotto a non preoccuparmene più di tanto.  What's really nice is that any prerequisite packages are also installed.  There are cases where you might not want to install the prerequisites (none came up when working with NewsClipper or mSQL, however), but for most cases this little trick will be a real time saver.  If you use this, be sure you're logged in as a user who has write permissions to the directories where existing Perl modules are installed.  Normally, this would be the root user.  I did wonder if running this as a root user with a connection across the Internet was a possible security violation for my local system, but since I don't do it often I didn't worry about it.

Niente approfondimenti per questo mese.

I due grandi progetti ai quali sto lavorando ultimamente stanno assorbendo gran parte del mio tempo.  Cercherò di passare in rassegna i modellizzatori 3D quanto prima.  Ad ogni modo state in campana - sono in arrivo grossi cambiamenti per la Musa!
 

I riferimenti che seguono rappresentano esclusivamente il punto di partenza per l'acquisizione di ulteriori informazioni sulla computer grafica e, più in generale, sulla multimedialità, per sistemi Linux.  Se disponete di informazioni specifiche su qualche applicazione e me ne mettete al corrente le aggiungerò alle mie pagine o, se lo preferite, potrete contattare qualche altro amministratore di siti web e prendere accordi con lui.  Prenderò in considerazione la possibilità di aggiungere qualche altro riferimento di carattere generale qui di seguito, ma informazioni spedifiche su applicazioni o siti troveranno migliore collocazione nei riferimenti di carattere generale riportati di seguito piuttosto che qui.
 
Periodici On line e ulteriori fonti di novità
C|Net Tech News
Linux Weekly News
Linux Today
Slashdot.org
TheGimp.com

Siti web a carattere generale 
Linux Graphics
Linux Sound/Midi Page
Linux Artist.org

Alcune delle mail list e dei newsgroup che tengo sotto controllo e dai quali traggo la maggior parte delle informazioni presenti nei miei articoli  
La lista dell'utente e quella dello sviluppatore Gimp
La lista dell'IRTC-L
comp.graphics.rendering.raytracing
comp.graphics.rendering.renderman
comp.graphics.api.opengl
comp.os.linux.announce

Sviluppi futuri

Per il prossimo mese niente Musa, ma aspettatevi grandi cambiamenti nel prossimo futuro.

Fatemi sapere di cosa vi piacerebbe sentir parlare!


[ all'Indice ]


Per l'articolo originale: © 1999 Michael J. Hammel - Pubblicato sul n. 44 della Linux Gazette
Per l'edizione italiana: © 1999 A. Cartelli - Pubblicato sul n. 5 anno III di LGEI a cura di un gruppo di volontari