Magazine di informazione sul sistema operativo Linux
Mensile a distribuzione gratuita

La collaborazione al progetto denominato Linux Gazette Translation Project del Linux Users Group di Bari è aperta a chiunque abbia interesse allo sviluppo e alla promozione del sistema operativo Linux in Italia.

Per partecipare alle traduzioni basta inviare un messaggio alla nostra redazione presso il LUGBari citando, oltre ai propri dati anagrafici (nome, cognome, indirizzo, città, telefono, professione) anche la quantità di articoli che si è disposti a tradurre in un mese.

Dopodichè, si verrà contattati dalla redazione che provvederà in maniera del tutto trasparente ad attribuire i lavori di traduzione. Naturalmente l'organizzazione perfettamente non-gerarchica della nostra redazione fa si che ci sia la massima elasticità nello spostamento di tali lavori presso altri collaboratori non appena siano segnalati urgenti ed improrogabili impegni da parte dei rispettivi titolari (basterà comunicare per tempo l'impossibilità di effettuare specifiche traduzioni).

E' altresì scontato che il collaboratore disponga di un'adeguata conoscenza della lingua inglese e della terminologia tecnica.

Infine, per quanto riguarda i lavori di traduzione degli articoli, essi dovranno pervenire in redazione in formato HTML (salvo diversamente stabilito) e dovranno rispettare "l'impaginazione" originale dell'articolo stesso, secondo le seguenti semplici regole:

<FONT size=+3><B>*****</B></FONT> Per inserire il carattere d'inizio articolo
<PRE> e </PRE> Per inserire del testo usando il font "courier" (tipicamente utile per citare pezzi di programmi)
<UL> e </UL> Per indentare il testo
<CODE> e </CODE> Per inserire nomi di programmi e comandi unix nel corpo del paragrafo
<P> Per inserire una linea vuota tra due paragrafi
<B> e </B> Per inserire testo in grassetto
<I> e </I> Per inserire testo in corsivo (italico)

Ovviamente i tags html qui sopra riportati sono da combinare opportunamente per ottenere gli effetti desiderati.

Per quanto riguarda invece la terminologia tecnica riportata negli articoli è preferibile mantenere buona parte di essa in lingua inglese. Così, ad esempio, nel testo tradotto rimarranno parole come directory, floppy/hard disk, shell, log in, logging, account, boot up, ... oltre ai nomi propri di persone, enti, progetti (ad es., Linux, John M.Fisk, Linux International, Linux Documenation Project, ...).

Per ulteriori chiarimenti si può fare riferimento al testo in HTML degli articoli presenti in questo numero del Linux Gazette Edizione Italiana, oppure potete contattare direttamente il coordinatore.